cook

La mia confettura di more

 “Il profumo dei frutti di bosco è una poesia difficile da ripetere, coinvolge tutti i sensi per breve tempo e poi svanisce.
E’ una dolce fragranza, leggera ed vaga come spesso sono le cose belle.”
(Anonimo)

Questa estate torrida che rende le mie giornate talvolta sfiancanti lasciandomi addosso solo la voglia di bagni di mare, in cambio devo ammettere si stia facendo perdonare regalandomi un inaspettata abbondanza di frutti di bosco raccolti ogni giorno nel piccolo appezzamento di terra oltre la mura del cortile. Finito il tempo dei lamponi è il momento delle more. E quest anno è stata una piacevole sorpresa trovarne cosi tanti frutti appesi ai rami. Così succose e dolci, da sembrare teneri grappoli d uva in miniatura, “così nere da far invidia alla notte”, le more (oltre allo smoothie prima di cena per me e Filiberto) mi hanno invogliato a fare la marmellata. Poca, non da sterilizzare e accantonarla tra le provviste per  l inverno. Ma una giusta quantità per gustarla fresca un paio di giorni a colazione sul pane caldo e imburrato e per finire in una crostata fragrante. Ho preparato questa confettura senza usare pectina e alcun stabilizzante. Solo frutta e zucchero. La preparazione è un po’ impegnativa perche le more vanno spadellate con un filo d acqua fin che si spappolano.Poi vanno trasferite sul passaverdure per eliminare i semini duri che altrimenti diventerebbero fastidiosi. E la purea va cotta con lo zucchero (il rapporto è 1 kg di frutta con 350 gr di zucchero. Io avevo poche more, circa 400 gr alle quali ho unito 100 gr di zucchero) mescolando a fuoco vivo finchè non si raggiunge la consistenza desiderata.

La marmellata è un velluto color burgundy, dolce e dal retrogusto lievemente asprigno. Con il burro sul pane ci va a nozze ma non disdegna neppure gli abbinamenti più audaci con bresaola e croissant salati e sui formaggi freschi è una “chiccheria”  da cuisine francaise!

Daniela

Foto mie

22 pensieri riguardo “La mia confettura di more

  1. Adoro tutte le confetture che profumano di frutti di bosco, ma quella di more è la mia preferita!
    Buona giornata cara Daniela, ti abbraccio di vero cuore
    Daniela di ~ My little old world ~

    "Mi piace"

  2. Brava Daniela. 🥰Profumo avvolgente, sapore denso,semplicemente. Pane e more. Come la Vita: uno sguardo, un sorriso, un abbraccio, raccogliere insieme le more, semplicemente. Un abbraccione dolcissimo cari.🤗😘💗👋👋

    "Mi piace"

  3. Leggendo il tuo post mi è venuto in mente che tanti anni fa avevamo raccolto delle more in un bosco durante una passeggiata, una scoperta rara!… Le avevamo date alla mamma di un amico che ne aveva fatto della marmellata e ce ne aveva poi dati alcuni vasetti! Non ho ricordi nitidi della raccolta sinceramente, ma la condivisione della marmellata mi aveva fatto molto piacere.

    Noi in casa abbiamo fatto la marmellata di ciliegie. Ora sarebbe il momento di quella di pere e di prugnole selvatiche, ma… Non abbiamo ancora avuto tempo di fare la raccolta! Speriamo nel weekend, anche se mettono pioggia!

    "Mi piace"

  4. La meraviglia di queste foto e di questo post che profuma di te, del tuo amore per la casa, la cucina. Come vorrei una volta essere con te nel tuo giardino pane e marmellata di more, tea e chiacchiere. Bellissimo post perché io amo quando racconti della tua casa.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...