my home & me

The importance to be “mum”

Esistono mille tipologie di mamma e mille modi di fare la mamma. Ed ogni mamma merita, rispetto e gratitudine.

Ci sono le mamme che hanno voluto un figlio per curriculum e non esitano a parcheggiarlo dalla “santa suocera” anche solo per fare tapis roulant;

mamme che hanno anzitutto il privilegio di avere un lavoro, e di riprenderlo  da subito perché forti della loro mamma che si occuperà del figlio anche meglio di quanto farebbero loro stesse.

Le mamme che non sanno niente di infertilità e abortività la cui unica preoccupazione è :”quella là che non fa mai le feste al mio pargolo!” probabilmente nel loro dizionario la definizione “baby blues “o peggio: “depressione post parto” non è minimamente contemplata…

Mamme “social dipendent” che appena tornate dall ospedale dopo il parto hanno parrucchiere a domicilio per il trucco e parrucco, su una mano lo smartphone sull’ altra il bimbo.

E le mamme, giovanissime che accusano,ancora prima di partorire, (e credetemi le colleghe del corso preparto che ho frequentato io erano quasi tutte cosi!)la loro mamma di intromissione, ignorando quanto saranno fortunate ad avere una mamma che corre per loro, che le incoraggia e le sostiene nelle piccole cose pratiche e psicologiche.

Poi tante, le Mamme fortunate, quelle del fan club: “se lo sapevo che era così facile ne facevo subito due al colpo” , tutto perché il loro bimbo: mangia-dorme (…e chi le conosce le coliche??????) , e a due mesi possono permettersi di scorrazzare in giro per il mondo con bebè a bordo e che al ritorno il papà, super bravo e onnipresente, è pure in smart working!

Non è retorica, tutte queste tipologie di mamme sopra descritte ho avuto il piacere di  conoscerle . E lo ripeto perché è importante, perché ci credo: TUTTE MERITANO RISPETTO E GRATITUDINE.

Poi ci sono le mamme “PIU’ “, che mi piace denominare con la M maiuscola. Ad ognuna un volto, un nome :

come M. che ha potuto stringere tra le braccia la sua piccola (cercata per anni)  per troppo poco tempo,  lottando contro quel brutto male che alla fine se l’è portata via lasciando una bimba di pochi anni senza madre

e M. che ha perso suo figlio prematuramente e nonostante  ciò riesce a trovare gioia nel veder crescere i figli delle altre

M. che a 52 anni se n’è andata, lei che esalando il suo ultimo respiro ha pensato al bene dei suoi 4 figli, cresciuti da sola

E poi I. che conobbi anni fa al corso per l adozione, io le auguro di realizzare il suo sogno perché quel bambino che la vita deciderà di affidarle sarà un bimbo fortunato

A  E.  e L. perché non hanno visto realizzato il loro sogno di diventare mamme anche perché non supportate fino in fondo dal  marito .E che nonostante tutto riescono ad essere carine con i figli delle altre. Mi si spezza il cuore ogni volta che L. accarezza mio figlio..sarebbe stata una mamma deliziosa.

E poi a E., D., F., L., R., e sarebbe una lista infinita a citarle tutte. Quelle super mamme che stanno in piedi ogni giorno, vacillando senza mai cadere( perché non possono permetterselo)  donando incondizionato amore ad un figlio disabile o malato

 ad A. che dopo essere stata una meravigliosa amica, confidente, figlia, compagna, e zia ,finalmente, dopo anni di dolore, a settembre diventerà mamma.

Ed infine a Rita, la mia mamma. Faccio mie due affermazioni vere e semplici , quelle espresse , Giorni fa da due mie cugine che si sono viste strappare via prematuramente come me la loro stupenda mamma: “ mamme in prestito “ – “felicità a metà”. Ora spiegare la prima è semplice: in prestito perché la vita ce le ha donate per troppo poco tempo, riprendendosele indietro. E l altra frase la vedo ogni volta che osservo le foto di gruppo della mia famiglia alle feste importati: c’è sempre un buco. A forma di cuore. Quello di mia mamma che sapeva rendere migliori le persone e che entrando in una stanza, silenziosamente e umilmente, faceva la differenza. La sua assenza la noto negli occhi di mio padre, velati di quella tristezza che ben conosco, da quando lei non c’è più.

Mia madre non ha potuto coccolarmi e starmi dietro giorno dopo giorno e viziarmi come faccio io con Filiberto, perché doveva lavorare giorno e notte e col suo lavoro, saldare una situazione economica a rischio causata da persone vicine alla famiglia con cui aveva deciso di unirsi… Mamma però ha avuto il privilegio di una super nonna, nonna Gentile ,ad occuparsi come meglio poteva di me e di mia sorella. Mia madre E’ stata una mamma per molti non solo per me e i suoi figli. Una brava psicologa che conobbi la definì una “genitorialità sociale “quella di mia madre , che fino al giorno della sua morte si spese per gli altri tra cure e assistenza infermieristiche, ascolto, conforto e carità cristiana, tutto nel silenzio, lontano dai riflettori dell egoismo e del tornaconto personale.

Queste mamme per me sono  anche Angeli. E’ a loro che voglio pensare  oggi.

                                                           ………………………………………

Giorni fa per il compleanno di Filiberto mi chiamò Renata che per me è un po come una mamma (essendo stata la migliore amica della mia da quando si sono conosciute da giovanissime sul lavoro, lontano da casa) e ancora una volta mi lesse nelle mente quando azzardò: “Mi sa che stai meglio adesso di un anno fa “  … Ed è vero!  Penso alla festa della mamma dell anno scorso: Filiberto di poche settimane, in pieno periodo coliche, io e Chicco che non riuscivamo nemmeno a portar fuori la spazzatura, la casa come un accampamento profughi, il tiralatte sempre sul tavolo in cucina, la delicatezza e la fragilità di questo fagottino già bello come il sole la cui interazione con il mondo, con noi, era fatta unicamente di sguardi e di pianti.

“Sono stra contenta che quei momenti siano passati! “ Chiaramente questo è il mio vissuto, non nego affatto (e meno male esistono!)  che ci siano mamme la cui percezione dei primi gg a casa sarà memorabile ovattata solo da amore e da lacrime di gioia, quindi lungi da  me contraddirle! non oserei mai distruggere  la loro morbida magia !

“Personalmente , Finalmente posso dire che mi godo il famigerato : “qui e ora”, nonostante la strada rimane in salita.  (e sì perché Filiberto rimane comunque il bambino col suo bel caratterino…  Ancora fatica ad accettare l auto per lunghi tragitti , ancora ad oggi non ha orari fissi con i pasti e con il sonno e sta ancora troppo in braccio di mamma e le mie spalle e  la mia schiena non hanno ancora abbandonato i cerotti medicali termo riscaldanti). Perché la quotidianità nuova che vivo ogni giorno con lui mi emoziona…come stringere tra la mia mano la  manina piccola e morbida  del mio piccolo gnomo (è così che lo chiamo quando camminiamo ) mentre ogni mattina dalla lavanderia ci avviamo insieme col cestone del bucato verso lo stendi biancheria  (non faccio in tempo a metterli ad asciugare sullo stendino che lui li ha già tirati fuori tutti disseminandoli per la stanza !) ,  sentire la sua risata che irradia la stanza,  mostrando quei dentini bianchissimi,  vederlo rabbuiarsi ai miei “no” pronunciati ad alta voce, e vedere che “mi fa il verso” e mi fa no con la testina mi fa sentire bene e mi regala un sorriso. Perché parte della fatica posso affermare di potermela lasciare definitivamente alle spalle. Si perdono colpi, ci si svilisce, si piange, ci si interroga continuamente sul fatto di essere all altezza del ruolo (se ci aggiungi tra l’altro che il mondo purtroppo  è pieno di pediatre maestrine  che non amano particolarmente i bambini,  pronte sempre ad accusare di tutti i mali le madri ..e se si è sole come me, senza  alcuna  figura che ci sia già passata e che sia di supporto o che almeno  ti incoraggi, allora è doppiamente difficile..) si prendono anni perché i figli crescono ma ahimè  le mamme invecchiano, eccome se invecchiano, Pronta però ,sempre ,a nuove sfide  e quelle lo abbiamo imparato presto: non mancano mai!

Schiettamente sincera

Daniela

21 pensieri riguardo “The importance to be “mum”

  1. Si percepisce una grande schiettezza da questo post, e nonostante la sincerità con cui parli dell’aspetto difficile che può assumere la maternità, riesci a descrivere bene e con la stessa sincerità anche l’aspetto più bello!
    Io sono fortunata ad avere mamma e suocera pronte ad accorrere (speriamo continuino così!) e apprezzo il loro aiuto ancora di più perché prima ho avuto i momenti di difficoltà, dovuti all’arrivo anticipato della mia piccola in piena pandemia e zona rossa, quando con mio marito ci siamo trovati senza aiuti a gestire un esserino minuscolo, senza alcuna esperienza e senza aver ultimato neppure il corso pre-parto. Ora vedo la differenza che fa avere una mano! E nonostante ciò il mal di schiena si sente lo stesso (le mamme più giovani in questo sono avvantaggiate probabilmente!).
    Dunque penso che sei una super mamma perché riesci a fare tutto da sola, per tutto questo tempo! Brava Daniela, meriti un bel festeggiamento oggi!

    Piace a 1 persona

      1. Daniela, ti seguo da anni, da anni leggo i tuoi post ma questo e’ il più bello, profondo toccante in assoluto ed io tra le righe mi sono ritrovata, io che mamman non sono, per scelta o forse perché la vita a scelto per me. so Quanto hai desiderato il tuo bimbo e immagino qauanta energia richieda essere ogni giorno p mamma con affetto,amore, energia fisica e mentale . ( perdona non vedo il mio commento]

        "Mi piace"

  2. Riprendo… da sopra. Devi essere fiera di te e soprattutto orgogliosa di questa forza anche nello scrivere questo post che declina essere mamma nelle varie sfumature sottolineando anche le “ mode” del tempo, dei social, dove si deve apparire come dici tu perfetto dooo due ore dal parto.

    "Mi piace"

  3. Riprendo da sopra: la tua mamma sarà sempre con te, da lassù a fatto in modo che io tuo sogno di essere mamma sincontrtuzzasse, un abbraccio lory ( perdona errori non vedo il mio commento)

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...