ARTS & BOOKS · decor

la prima interior designer di Stoccolma

56c0caedd5cc374e7f20a9860a1a1d78.jpg“dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna” (V. Woolf)

Avevo messo in stand-by la rubrica delle donne nell’arte solamente per dar spazio ai post dedicati all’atmosfera pasquale e oggi sono ben felice di riprendere da dove avevo lasciato presentandovi un’altra grande donna: Karin Larsson.220px-Atelje-idyll_Konstnärens_hustru_med_dottern_Suzanne_av_Carl_Larsson_1885.jpg

E il cognome so già che vi farà pensare prima di tutto a Carl Larsson, il marito,  pittore svedese del tardo 1800 celebre per i suoi   interni nordici e scene di vita famigliare con la tecnica degli acquerelli. Mentre in pochi sanno che dietro il lavoro di Carl c’è sempre stato il supporto e l’incoraggiamento, nonché la capacità artistica di Karin, sua moglie.   Karin Larsson  nata Bergoo, (3 Ottobre 1859 – 18 Febbraio 1928) è stata un artista svedese e designer che ha collaborato con il marito, Carl Larsson, oltre ad essere spesso raffigurato nei suoi dipinti. Karin  fece dell’arredo e dello stile di vita una forma d’arte a dimensione familiare.0e0cf9edfbba6e1c0d80791c3350f3bd.jpgEbbero 8 figli lei e il marito, ed essi  divennero i soggetti preferiti , creando così  delicate composizioni ad acquerello descrivendo momenti di vita a Sudborn un piccolo villaggio svedese. Karin mostrò presto talento artistico, e dopo aver frequentato la Franska Skolan Ecole Francaise a Stoccolma, si trasferì perfino a Parigi, dove c’era una colonia di artisti scandinavi, per continuare a dipingere dove la raggiunse anche il marito.

Karin ha fatto da cassa di risonanza svolgendo un ruolo di critica  per il lavoro di Carl, oltre ad essere il suo modello primario. Con i bambini e una grande casa da gestire, incanalò i propri impulsi artistici nel design.by karl larson kjarin nel suo atelier.jpg

sedia
larsson farm today

Ha progettato e tesseva una grande quantità di tessuti utilizzati per la casa, ricami e abiti per se stessa e i figli . Grembiulini indossati da lei e dalle  altre donne che hanno lavorato a Sundborn,  sono oggi conosciute come karinförkläde , cioè firmate Karin Larsson. Lo stile in cui la casa è stata decorata e arredata secondo i disegni di Karin, raffigurati nei dipinti di Carl, ha creato il classico   stile nordico di cui ancora oggi il design svedese ne è intriso. In totale contrasto con lo stile prevalente degli arredi pesanti scuri, i suoi interni sono invece luminosi, ariosi, fatti di  finestre schermate da leggere tendine di mussola, colori chiari e mobili dipinti di bianco, pavimenti in tavolato sbiancato. Un’atmosfera di serena e calda quotidianità domestica.

I  disegni tessili di Karin  hanno introdotto anche  un nuovo stile astratto comprensivo  di  arazzi in colori vivaci, con il  ricamo di piante stilizzate in lino bianco e nero riecheggiando vagamente il gusto dei motivi giapponesi.

eaf3c794a0c847cd07b6ddaa83b4201f.jpgOggi quindi se guardo un dipinto di Carl Larsson, sono compiaciuta perchè penso che  dietro al suo lavoro ci sta l’arte di una grande interior designer, nochè moglie e madre di otto figli, capace di ritagliarsi uno spazio personale per dar un vita a una tela del marito, e non solo per accrescerne di lui la fama in una sorta di devozione famigliare, bensì mi piace pensare che Karin abbia voluto in qualche modo affermare, tacitamente, che la bellezza del quadro è anche opera sua, di colei che ha creato minuziosamente l’ambientazione ideale di ogni singola stanza della casa.

Daniela

Foto pinterest, dipinti di CARL Larsson, foto della fattoria dei Larsson con le produzioni di Karin

Annunci

13 thoughts on “la prima interior designer di Stoccolma

  1. Ciao Daniela. Leggendo i tuoi articoli riscopro ogni volta le affinità di gusto e stile che ho con te. Può sembrare una situazione banale ma non lo è………Io impazzisco letteralmente per lo stile nordico in tutte le sue sfaccettature (infatti a volte penso proprio di non essere una donna del sud sia nel modo di pensare che nello stile a 360°). Ciaoooooooooo

    Liked by 1 persona

  2. Non è affatto male lo stile nordico, devo dire che certe contaminazioni di stile sono tanto ma tanto gradevoli. Quelle che, all’apparenza, sembrano case molto scarne in realtà nascondono tutta la bellezza della semplicità, dei tessuti e dei colori naturali….
    Che dire, ha avuto una gran fortuna Carl ad incontrare la sua Karin 😉

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...