ARTS & BOOKS

la felicità delle piccole cose

f97a905228e3d3befcc9201cbc9b3e42.jpg“Io preferisco dire che bisogna crederci. Non è granché crederci, possono farlo tutti: basta metterci un po’ di buona volontà, far tacere il rumore intorno, aprire gli occhi e vedere la propria buona stella. Le persone non credono più alla loro buona stella, ed è un peccato. Si sbagliano, non c’è dubbio: lei c’è per tutti, bisogna solo prendersi la briga di cercarla. A volte brilla dentro alle piccole cose, cose minuscole. In una presenza, per esempio. ..” la felicità delle piccole cose.

 

È un po’ che non scrivo di libri sul blog così oggi ho preparato la mia recensione sul romanzo che ho appena finito di leggere :

download

LA FELICITà DELLE PICCOLE COSE di Caroline Vermalle.(ed. Feltrinelli)

Premessa: adatto a chi come me ama Parigi ma non solo. Un libro dedicato agli amanti degli impressionisti…direi che le premesse per invogliarmi alla lettura c’erano tutte…

131846de78ee7c569617ff1f3f03b29f.jpg

La storia si svolge in una Parigi innevata  e lungo il corso della Senna si  muovono le vite dei  personaggi. Il protagonista assoluto è Frédéric, un avvocato quasi quarantenne all’apice della carriera. I suoi clienti fanno tutti parti dell’elite cittadina. Attori, finanzierie vip.  Ma la sua vita è fatta anche di aste d’arte dove è sempre alla ricerca di opere impressioniste. f13f24517d2c79349173c0e70b23b14a.jpgNel suo cuore ha però una grande solitudine.  Quello che gli manca è l’affetto  di una famiglia, quello che lo divora è un senso di vuoto e di abbandono che risale all’infanzia, quando il padre è scomparso improvvisamente, in carcere per chissà quale colpa.  Intorno a Frédéric ruotano diversi personaggi.  C’è Pétronille, la sua tuttofare, un po’ innamorata dell’immagine chic e mondana di Frédéric e dell’ambiente che lui frequenta. 405d4b76c4a07dd6b94badc6786adcb9Pétronille, è una persona buona e ingenua come i bigné che sa cucinare alla perfezione, e che avranno vita propria nel corso della storia. Per fortuna ha accanto sua sorella Dorothee, che si fa in quattro per tirarla fuori dai guai. C’è Fabrice Nile, che non conosceremo mai, perché la storia si apre proprio con l’apertura del suo testamento, il cui erede è Frédéric. Anche se l’avvocato non ha mai conosciuto Fabrice. Egli gli lascia come testamento una  scatola con una misteriosa mappa da decifrare, un rebus e  quattro biglietti che ripercorrono la storia dei grandi maestri impressionisti. un biglietto di un treno con partenza dalla Galleria Saint Lazare con arrivo Eragny Neuville, uno per un viaggio su un battello sulla Senna a Vetheuil,  uno per il giardino di Monet  a Giverny  e infine uno per il museo d’Orsay.  d3eb6db22fae15cbf3bd4d3bd977a020.jpgCon l’aiuto di Pétronille  il protagonista inizia a seguire gli indizi che lo porteranno sulla strada degli impressionisti . I viaggi saranno l’occasione per conoscere persone legate a Fabrice Nile , tra cui un “ fratello” e infine Suo Padre. E’ lui infatti che sta dietro a tutto questo gioco. Sta morendo in un ospedale e come ultima cosa vuole spiegare la sua verità al figlio e abbracciarlo ancora una volta.  Frederic è pieno di debiti, e interpreta il rebus come un occasione per ricevere  alla fine in premio un quadro a lui tanto caro: La gazza di Monet.

la gazza.jpg
la gazza di monet

Ci saranno molti imprevisti nel viaggio, perderà il lavoro, litigherà con la donna che forse ama ancora e molto altro… Alla fine non avrà il quadro, ma molto di più: farà pace con il padre che gli svelerà una storia d’amore struggente che all’epoca nessuno tollerava, si riconcilierà perfino con la donna amata che nel frattempo partorirà il loro bambino. Anche Petronille troverà l’amore e realizzerà il suo sogno di aprire una pasticceria dove vendere i suoi bignè. Frederic , grazie al fratello ritrovato , riuscirà ad avere la tanto desiderata collezione di quadri impressionisti  e non solo,  farà anche la prima esposizione delle opere di F. Nile che nei suoi schizzi rivela maestria grande.

5e1595ecc7674c8ae145ba4db65a4ae0Tra i pregi del libro quello di aumentare in me la voglia di visitare il giardino a Giverny. Ne ho visto il plastico in una mostra anni fa, l ho studiato in storia dell’arte ora non rimane che vederlo!

Una storia adatta al Natale, che parla di sentimenti veri quali l’amore e l’amicizia e la tolleranza verso ogni diversità , con lo charme dato dal sottofondo della Francia degli impressionisti e dei loro capolavori, delle magiche atmosfere che i colori dei loro quadri sono in grado di evocare. E questa è la cosa che più ho apprezzato del libro.

4b39c7773cf7ec2578376bfefc2b804d.jpgLa Vermalle infatti dimostra  una grande capacità di trasformare le parole in immagini. Nel romanzo compaiono diverse opere impressioniste: La gazza di Monet che genererà suspance fino alla fine,

il quadro poi di Sisley del paesaggio innevato, tanto caro a Frederic, “perché solo nella neve si vedono meglio  i passi degli uomini” , ma ancora, opere di Camille Pissarro , il trittico di Hiroshige, il mantello rosso di Madame Monet , le ninfee dello stesso Monet o l’atelier bateau  e tanto altro ancora…

caf36774ef839393731c26437afeb8a9.jpgDopo aver sfogliato l’ultima pagina di questo  romanzo,  il lettore potrebbe essere  preso dalla voglia di disegnare la sua personale mappa del tesoro delle cose che più vorrebbe veder realizzate. Certo per la Vermalle trovare una famiglia, veder nascere il proprio figlio, realizzare il proprio sogno di aprire un negozio , sono piccole cose, mi permetto di puntualizzare che , sì sono le cose che contano di più al mondo, ma (e anche per questo) non sono per niente piccole! Una piccola cosa per me potrebbe essere  una giornata di sole, una buona fetta di torta davanti un bel film etc…

86971bf1ceb1f7aa4bb36c583e3236d4.jpgSono sempre un po’ in difficoltà a esprimere il mio parere su un libro che appartiene al filone romantico-parigino (in stile Barreau, essendo un po’ lui il capostipite diciamo di questa tendenza…) perché se da una parte adoro l’ambientazione descritta peculiarmente, dall’altro ne rimango sempre un po’ delusa  colpa della trama poco originale con  un finale troppo irreale e scontato e di personaggi stereotipati che non mi lasciano niente. Ma forse è colpa mia, nel senso che il libro va letto senza avanzare troppe pretese, ottimo per una lettura rilassante e molto scorrevole, per un’infusione di buoni sentimenti

1ecc40b3f79670792329e57aa4d8ab4e.jpgEffetti collaterali: prendere di corsa un biglietto aereo (di sola andata!!!!) per la città più romantica  al mondo!

Daniela

 

 

 

Foto pinterest e dal web

 

 

Annunci

26 thoughts on “la felicità delle piccole cose

  1. Ciao Daniela, adoro Monet e anche a me piacerebbe visitare il suo magnifico giardino a Giverny. All’università, per l’esame di francese, avevo scelto proprio questo argomento come approfondimento personale da portare all’orale 😉 Tra i suoi quadri, poi, adoro quello della gazza! Anche se mi dici che il libro è un po’ stereotipato me lo segno 🙂
    Buona giornata!

    Liked by 1 persona

    1. sì ariel leggilo è scorrevole e se ami monet bè allora lo gradirai! ma dai che brava che sei? hai scelto monet e il suo giardino all orale ? quindi ne sai moltissimo sugli impressionisti:) è bello condividere anche qsta passione con te:)
      buon lunedi a te

      Mi piace

  2. Oih boh infuso di riso… ma tu cerchi in un libro? Vuoli la Parigi secondo gli altri o secondo te? Vuoi le storie narrate da chi le immagina o le vuoi come potrebbero essere nella tua immaginazione? Mi spiace che ti deludano un po’ questi libri ma quando li leggi innanzi tutto non dovresti leggerne le recensioni… sono sempre idee di altre persone… poi io sono ignorante leggo x evadere dalla realtà e ritrovarmi in wonderlend… un po alla Alis’ s style eheheheh

    Mi piace

    1. fasion on the hair,
      le recensioni le leggo sempre perchè mi piace confrontarmi con altre opinioni di gente diversa o uguale a me, credo sia sempre costruttivo il confronto!… io ho solo dato la mia opinione personale sul libro (che se permetti lo posso fare visto che sono sul mio blog!) e cmq ho esplicato anche lati positivi non solo negativi del libro!

      Liked by 1 persona

      1. Avevo risposto a questo commento ieri notte! Nn te lo sei ritrovato magari in spam! Sono ripassata xche x il poco che ti conosco so che sei una persona corretta e rospondi sempre.. allora mi era venuto il dubbio e nn ho trovato affatto il commento.

        Mi piace

        1. caspita hai ragione! ogni tanto succede non so perchè finiscono involontariamente nello spam, dovrò smanettare un po’ meglio in internet per capirci di più 😦 , cmq l ho letto ora , tranquilla ci siamo fraintese a vicenda , è tutto ok ^_^, ti auguro una buona giornata

          Liked by 1 persona

  3. Grazie Daniela non conoscevo questo libro, utile la tua recensione, se ho capito bene non è un libro originale ma può essere utile per svagarsi a Parigi con gli impressionisti…ottima proposta! Buona settimana cara

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...