decor

il giorno dell’epifania

 

3ef74ee5de218201dccf2edb25c04caa.jpg “viene viene la Befana, tutto è cheto, tutto è nero.
Un lumino passa e brilla.
Che c’è dentro questa villa?
Guarda e guarda…tre lettini
con tre bimbi a nanna, buoni.
Guarda e guarda…ai capitoni
c’è tre calze lunghe e fini…” la Befana di Pascoli

Avete appeso la vostra calza al caminetto?

Forse come me non possedete un caminetto? Nessun problema: la Befana riempirà di dolci anche le calze appese alla finestra o  adagiate sulla poltrona o appese in cucina vicino ai pacchetti ancora da scartare. In alternativa alla Christmas stockings, anche i coni di cartoncino decorato verranno colmati di doni. I più creativi e smemorati (!) , per non dimenticare la festività, hanno dipinto una calza rossa su un cucchiaio da appendere con del fil di ferro all’abete.

Vi invito a leggere il mio post dell’anno scorso per ispirarvi a creare la vostra calza per la Befana ^_^ ecco il post  immagini-befane-300x194

4275f562060a57244afa9adce210f1a9.jpgIl sei gennaio rappresenta la conclusione del clima natalizio e l’ultimo giorno di festa per i bambini. E’ l’ultima occasione per fare il pieno di gelatine di frutta, cioccolato, marshmallows , confettini e quanto altro di dolce c’è a questo mondo… Il giorno dopo ci sarà scuola e si tornerà alla normalità.

Vorrei che questo sei gennaio la Befana facesse un’inversione di rotta. Al posto delle caramelle vorrei restituisse il diritto ai bambini di tutto il mondo di  vivere serenamente la loro infanzia…. Infanzia  che beatamente  duri  tutto il tempo necessario per crescere e diventare il nostro Futuro a cui affidare le chiavi della Vita.  

Buona epifania a tutti i bambini del mondo

Daniela

Foto pinterest, i. h.stillufsen e sara kay

Annunci

14 thoughts on “il giorno dell’epifania

  1. è bellissimo quello che hai scritto, daniela, e lo condivido pienamente, pensando a tutti quei bambini che sono costretti a vivere ogni giorno gli orrori della guerra… ti abbraccio forte, poetessa! ❤

    Liked by 1 persona

      1. come è possibile non soffermarcisi? non si fa altro che sentire e vedere notizie cruente in giro… sai, daniela? quando ti ho scritto “poetessa”, ho pensato che ti si addicesse davvero questo soprannome; se per te va bene, sarai la mia poetessa per eccellenza! ti auguro una splendida serata! ❤

        Liked by 1 persona

  2. Sono anni,a pensarci,molti anni che si parla di bambini (e meno male) con foto, reportages,inchieste su giornali,tv,social.Sai cosa? Basta.Come oggi 2 anni fa Parigi, per dire l’ultima e giù con “Mai più” e giù la solita tiritera,le foto di condivisione,di unione…Poi senti che per un calciatore si offre una barca di soldi, e tutti a lodare, a non dire niente,a dire che è naturale,normale,”che è il mercato!”Ma per la malnutrizione,per una vaccinazione,per una vita più da bambini ……e il paradosso basterebbe veramente poco.Basta .Il mio desiderio è:Non voglio più dire (perchè non c’è -menomale-l’occasione) MAI PIU’.Un abbraccione forte.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...