decor · my home & me

a proposito di presepe

natale-italiano_26

“ Ecco il momento di accennare ad un altro svago che è caratteristico dei napoletani, il Presepe […] Si costruisce un leggero palchetto a forma di capanna, tutto adorno di alberi e di alberelli sempre verdi; e lì ci si mette la Madonna, il Bambino Gesù e tutti i personaggi, compresi quelli che si librano in aria, sontuosamente vestiti per la festa […].”Goethe

Fino a quando avevo dieci  anni mio padre era solito allestire un presepe meraviglioso infondo alla sala d’ingresso di casa. Un salone immenso, perennemente freddo nei mesi invernali. E l’attrazione di casa per tutti quelli che venivano a far visita ai nonni , era ammirare il presepe di mio padre.

702eda6df29b49e7b1c8075ad9246d1bL’emozione si accendeva già soltanto alla vista delle scatole che dalla soffitta parcheggiava in fondo alla sala. Lo allestiva usando tante cassette di legno sulle quali posizionava muschio, raccolto rigorosamente in campagna, carta blu e stelline per il cielo e  numerose statuette tutte con il loro vissuto personale. Con gli anni non l’ha più preparato, limitandosi all’albero di Natale. Mi piaceva un sacco starmene lì, al freddo, da sola , a contemplare ogni singola pecorella o pastore e mi perdevo a ricordare alcuni passi del  vangelo ascoltato alla messa relativo alla natività che però solevo infarcire qua e là con qualche mia variazione narrativa tipica di una bambina dotata  di tanta fantasia. Un freddo quindi che nascondeva un grande calore. Quello delle emozioni, delle cose a cui ci si affeziona tanto facilmente.

11324907_824298847666894_1593520249_n.jpgOggi al posto del presepe troneggia la stufa a pellet: non c’è più freddo sì ma non c’è più nemmeno spazio per la magia del presepe di mio padre e mi dispiace sapere che questo Natale forse Papà sarà meno sereno degli altri Natali. L’operazione che ha subito all’anca è andata bene ma a causa di una piccola infezione i tempi per la riabilitazione saranno più lunghi, tant’è che i medici preferiscono tenerlo là ancora qualche giorno  in più. Questo è  uno dei motivi per cui  Natale sarà meno luccicante.Sto scrivendo  il post nella quiete della casa mentre ho le patate dentro il forno e un profumino inebriante s’espande per tutta la cucina, non so come fa Tigrino a rimanerne indenne  acciambellato sulla sua copertina a fare dolci sogni  o a fissarmi mentre scrivo al pc!  E  per un attimo la malinconia che sento in questi giorni s’allevia, cede il passo alla riconoscenza per  le cose belle che ho ancora, per essere amata da un uomo meraviglioso , tutto il resto è davvero poca cosa.

Anch ‘io quest’anno ho voluto il mio presepe; piccolino, senza pretese, l’ho acquistato tra le offerte di un supermercato, ma l’ho reso infinitamente carino scegliendo di farlo abitare all’interno di una cassettina bianca (cassette che il mio papà mi ha procurato)  al mio ingresso  , così che chi entra lo veda subito, un vago tuffo  nella memoria alla ricerca di una traccia di quello che rappresentava il presepe di Papà.

E sempre con papà si andava a vedere anche un altro   presepe, quello  artistico allestito al Torrione, adiacente al Duomo  di Legnago (a pochi passi da me): portava  me, Anna e qualche amichetta d’infanzia. Ricordo la stanza sovraffollata di gente tutta in fila per veder l’angelo librarsi in aria, il cielo cambiare colore, la massaia servire la cena o il pastorello inchinarsi davanti a Gesù Bambino. Si era talmente vicini gli uni agli altri  da avvertire con la faccia la morbidezza delle pellicce delle signore o sentirne il loro profumo pesante e un po’ sfacciato, eppure era bello perché arrivava il tuo turno di lì a pochi attimi  e ti saresti gustata la magia di una fiaba lieve e ben raccontata attraverso luci, suoni e mani abili. Un po’ come la magnificenza dei presepi in stile napoletano (quelli di via San Gregorio Armeno), vere e proprie opere d’arte di una fastosa Napoli settecentesca.

Oggi sono più per l’essenzialità : mi piacciono i piccoli presepi quelli ricavati da una minuscola  campana di vetro contenente solo la Sacra Famiglia, senza pastori né  Magi,  quelli contenuti in  un vasetto con candela e l’immagine del Bambinello, Maria e Giuseppe serigrafati all’esterno del vetro oppure quelli con le figure sacre dipinte su pezzetti di legno bianco . b-z-d-free-shipping-wall-s-matter-font-b-christmas-b-font-decor-silentSi parla così tanto di abeti a Natale, che forse si dimentica il presepe, e il suo significato intrinseco,Quello che simboleggia , cioè  che in primis è la festa  della cristianità.

Al prossimo post

Daniela

Foto pinterest e foto mie di Tigrino e del mio Presepe

Annunci

35 thoughts on “a proposito di presepe

  1. Io adoro i presepi, da piccolina andavo con papà a cercare il muschio e le cortecce per poi costruirlo insieme, se mancava qualche statuetta (al tempo erano di gesso e fragili) le facevo io con la plastilina, che bei ricordi ❤

    Liked by 1 persona

  2. Ho anch’io gli stessi ricordi.. qualche settimana prima di Natale andavano nel bosco a cercare il muschio che sarebbe servito come base per il presepe. L’ultimo allestito da mio papà è stato quello di due anni fa, lo scorso anno l’ha fatto mio fratello.. lui c’era anche se lontano perso nella sua malattia. Quest’anno sarà il primo senza di lui, sicuramente il più triste, perché non c’è niente come le festività natalizie che ti mette di fronte ai ricordi.

    Liked by 1 persona

    1. cara tiziana come è vero…mi rammarica che sarà un natale senza tuo papà…anche il mio nn sarà un natale tanto felice. da qche gg se n è andata una zia giovanissima che m ha fatto da madre quasi, in mille occasioni della mia infanzia… grossa perdita ..grosso vuoto… facciamoci coraggio anche se è dura..io credo che sono diventati angeli che da lassù ci proteggono…

      Liked by 1 persona

  3. Anche io adoro il natale e nn manca mai il presepe…. come te la tradizione del presepe me l’ha tramandata il mio papà. E alcuni anni fabbricavamo presepi che chi vive in appartamento in città usa il medesimo spazio x vivere la vita di tutti i giorni e noi invece….. ci facevamo il presepe! Oggi vivo in appartamento ma nonostante la mancanza di spazio, adoro avere caos in casa ma avere anche il mio presepino 🙂

    Liked by 1 persona

  4. A casa mia non abbiamo mai avuto la tradizione del Presepe (chissà perché, poi) ma ricordo che invece la mia amica V. ne aveva uno favoloso: suo padre era appassionato di meccanica per cui costruiva le fontane dalle quali sgorgava acqua, e le statuine si muovevano su una sorta di rotaia automatizzata. Non un Presepe vivente, ma quasi: era uno spettacolo.
    Auguroni al tuo papà 🙂

    Liked by 1 persona

  5. Ciao Daniela, mi dispiace per tuo papà, vi auguro che vada tutto bene e che possiate ritrovare presto la serenità! Io sono solita fare il presepe, con capanna, pastori, animali, casette… in effetti è il simbolo più importante del Natale e, la prossima settimana, pubblicherò proprio un post speciale sull’origine la diffusione del presepe 🙂

    Liked by 1 persona

  6. Ciao Daniela, mi dispiace per tuo papà; vedrai che passerà presto! A casa, fino a un po’ di anni fa si faceva il presepe, ora non si fa più… eppure a me piace così tanto…
    Dolce notte e sogni belli, un abbraccio grande! ❤

    Liked by 1 persona

  7. La magia del presepe é davvero unica anche io torno con la memoria a quando ero bambina…quest’anno ho approfittato di vedere l’ultimo De Filippo a teatro con “Natale a casa Cupiello” un regalo per mio marito, napoletano. Tanti auguri Daniela a te e al tuo papà.

    Liked by 1 persona

  8. Io devo ancora fare il presepe, perché non volevo rimetterlo in alto come l’anno scorso quando avevo la gattina piccola ma quest’anno i cuccioli in casa sono 2 ed uno ha 4 anni (è arrivato ad agosto ed è la gioia della nostra vita) vorrei farlo partecipare alle operazioni ma vorrei anche che il presepe rimanesse poi integro fino al 6 gennaio e quindi credo che lo rifarò sulla mensola mettendo il bimbo su uno sgabello per farlo partecipare e prendendolo in braccio per mettere Gesù Bambino nella mangiatoria la sera della vigilia …
    Cosa ne pensate?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...