my home & me

foggy days

 

 

8fa1093820f5adda4a7f111e5e8ab69e.jpg“Nascondi le cose lontane,tu nebbia impalpabile e scialba…Ch’io veda i due peschi, i due meli,soltanto,che danno i soavi lor mieli pel nero mio pane…” nebbia di G.Pascoli

Non sarò mai capace di farmi piacere la nebbia. Il peggior lato della stagione invernale, e novembre qui da noi in campagna la nebbia ha già fatto il suo ingresso. Quelle giornate in cui il sole è solo un miraggio perché l’aria è avvolta da una fitta coltre di nebbia dove ogni albero, ogni singola foglia, tutto appare sfumato, privo dei suoi contorni , perdendo la nitidezza delle forme, scompare come inghiottito da nuvole di vapore plumbeo e misterioso. Le finestre aperte  non offrono visioni chiare ma solo tende di monotono grigiore. La nebbia è quella condizione  che ti fa  riscoprire la casa, al riparo dal freddo e dall’umidità che fa male alle ossa e all’umore.

 

I manieri con le alte guglie , coperti dalla nebbia , si fanno più tenebrosi, cupi , quasi teatro di un enigmatico romanzo gotico.

Pochi i temerari che la nebbia la cercano, la amano, perché in essa e nel suo infinito vagare ,ritrovano la calma e la riflessione più intima. C’è perfino chi ne coglie il lato romantico, rincorrendo quell’ovattata nuvola grigio chiaro, scegliendola per il fatidico “sì”.

Ma per me, la sola cosa che mi rende sopportabile la nebbia è il suo vietarmi d’uscire, fornendomi una scusa per restarmene rintanata in casa tra il calore di un plaid e una montagna di carezzevoli cuscini .

Al prossimo post

Daniela

Foto da pinterest

Annunci

23 thoughts on “foggy days

  1. Sono nata, cresciuta e attualmente ancora vivo in piena pianura. Non ho mai amato la nebbia proprio come te. Fino a quando non ho iniziato a correre. Correre nella nebbia, quella serale che si deposita timida sui campi appena arati, quella mattutina, più tenace e più fredda. Sembra di perdersi, si sentono solo le foglie scricchiolanti sotto i piedi. Non vedi nessuno, gli alberi solo un contorno vago, e tu in mezzo che cerchi te stessa correndo….

    Liked by 3 people

    1. diventa un disagio ammettiamolo , no !? chi l ha vissuta come noi nella pianura padana ne sa qcs… ho una sorella runner che va a correre con la nebbia…e conferma i tuoi disagi…per lunghi 10 anni ho percorso 30 km per recarmi al lavoro in auto e l inverno presentava spesso la nebbia..non ti dico le ansie… cmq beati quelli che l adorano..nonostante tutto ! ti auguro un buon lunedi

      Liked by 1 persona

  2. Daniela, leggerti con il pensiero mi ha riportato indietro nel tempo.
    Ho vissuto per molti anni in una città dove la nebbia era vista come peculiarità . Personalmente adesso che sono tornata nella mia Firenze la vedo solo come un lontano ricordo ed mi piego dinanzi al mio rinascimento.

    Liked by 3 people

    1. si lucia per anni ho guidato tutto l inverno con la nebbia per trenta km perchè il lavoro ce l avevo lontano…non posso amarla no davvero… guidare ai 20 all ora per evitare di scontrarsi e di fare brutti incidenti…vedo che hai colto subito il mio disgusto…
      ti auguro un buon lunedi

      Liked by 1 persona

  3. … Allora appartengo ai pochi temerari che la nebbia la inseguono, la cercano … rara, molto inusuale qui da noi, quando capita esco di fretta con la mia fotocamera per immortalare quei paesaggi che ben conosco, ma che sembrano ovattati da un velo di magia … così vivo la nebbia, se sono a casa, se in viaggio un po’ la temo, sono sincera 🙂 !

    Un dolce abbraccio a te, carissima Daniela, che ti accompagni per tutta questa settimana di autunno,
    con infinita e sincera gratitudine

    Xx Dany

    Liked by 2 people

  4. La nebbia sa essere poetica, se guardata da una finestra, con un camino acceso, un plaid e magari un bel libro. Ma so che è un’immagine idealizzata, perché quando si deve uscire fa paura, nasconde le cose, mette a disagio. E’ mattina e sono qui con la luce accesa, perché sembra ancora notte. Novembre sa essere davvero scoraggiante… ma seguo la tradizione inglese e vado a farmi la seconda, consolante tazza di tè! un abbraccio 🙂

    Liked by 2 people

  5. Ciao Daniela!!! Devo essere sincera se devo uscire x impegni vari la nebbia è molto noiosa, ma se parliamo di certe immagini stile brughiere inglesi alla emily bronte trovo che possa essere davvero affascinante 😍 in vacanza la nebbia mi ha regalato delle fantastiche visioni di paesaggi da cartolina davvero suggestivi, ma concordo con te x la nebbia padana!!😉a prestissimo!!😘

    Liked by 1 persona

  6. Conosco solo la nebbia di montagna quella che improvvisamente cala sulla pista da sci e che mi fa assolutamente stare male con nausea e senso di soffocamento!! per dire….. buona serata mia cara

    Mi piace

    1. anche a me credimi da quasi la nausea la nebbia.ci trovo poca poesia anche se mi trovo in vacanza…. è foschia, è umida e fa male alle ossa…c’è poco da fare non mi piacerà mai..solo se vivessi nella brughiera inglese forse potrei amarla…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...