ARTS & BOOKS

un racconto per Natale

 

0c6ab56d8f4abe756fb869da268169ef.jpg“mi sono sempre sentita una tigre anarchica che da bambina soffriva con i fiocchetti rosa in testa “ S. Tamaro

E’ un po’ che non parlo di libri con voi e oggi vi svelo quello  che sarà il primo e credo anche l’unico regalo che farò a Natale. Destinato ad Anna , lei il suo me l’ha già fatto ma lo voglio scartare il 25 dicembre  come da tradizione. Ci piace regalarci libri specie per Natale. Perché un libro è sempre un buon regalo e, se è vero che leggere non ha stagione,  io sostengo che il freddo e le serate che si fanno sempre più lunghe  conciliano  decisamente con il tè, il sofà e un buon libro^_^

Il regalo che farò quindi ad Anna è il romanzo “La Tigre e l’Acrobata” di Susanna Tamaro.

la-tigre-e-lacrobata-cover.jpgQuesta scrittrice l’ho scoperta con il fortunato bestseller: “va dove ti porta il cuore” nella  mia adolescenza e naturalmente l’ho apprezzato tantissimo( Come il film del resto con la grande Virna Lisi).

download (1).jpg

La Tamaro è una dei tanti letterati italiani che s’è Sottratta alla morsa della fusione Mondadori-Rizzoli per approdare nella nuova casa editrice La nave di Teseo (capitanata da Elisabbetta Sgarbi che ha abbandonato Bompiani). Non è la prima volta che racconta storie nei suoi libri, pensate per i più piccoli ma apprezzate e più adatte a noi grandi.

download.jpg

“La Tigre e l’Acrobata  “ La definiscono una “favola naturalista”, una “fiaba per adulti”. il libro ha come protagonista una Tigre, Piccola Tigre, nata  tra le foreste innevate e la Taiga, ma a differenza degli altri animali della sua specie, lei è poco istinto e molta riflessione, cosa che turba non poco la sua mamma, una mamma Tigre molto  saggia, che in passato ha incontrato uno sciamano che l’ha messa in guardia sulla pericolosità dell’uomo, l’unico in grado di uccidere la Tigre. Per questo, secondo mamma Tigre, l’uomo è da evitare, ma non la pensa così Piccola Tigre, che inizia il suo cammino verso l’Oriente, attraversando numerose avventure e conoscendo uomini buoni e meno buoni, dai quali prenderà molto, arricchendo di volta in volta la sua sete di conoscenza. Un romanzo tra avventure, scoperte, pericoli, nel fascino maestoso della Natura.

susannatamaro0804.jpg

“La Tigre e l’acrobata “ confessa la scrittrice triestina, è stato pensato come testamento spirituale, un regalo postumo per i suoi milioni di lettori. Dice: “Oggi viviamo in un mondo omologato ed è molto difficile fare la tigre e dire di no; si viene spinti da una corrente di banalità cinica che ti costringe ad assumere un’identità preconfezionata da altri”. Tracciare la propria strada in maniera autonoma è una lezione importante soprattutto per i ragazzi, in bilico tra vita reale e virtuale, vittime a volte di un sistema che li schiaccia in una sorta di schiavismo mentale.

 

57973de15158540ca1694d500b4d69d3

Mi piacciono le storie che apparentemente sembrano per bambini ma nascondono insegnamenti anche e soprattutto per gli adulti, principi semplici e veri che stanno alla base di un etica corretta e di grandi ideali che sembrano scomparsi oggigiorno.  E le favole hanno il potere di arrivare al cuore di tutti con facilità , rispetto a complicati sermoni o  trattati filosofici-psicologici  a tratti barbosi a tratti troppo  complessi.

7f03fbaf224867f53bfc3ba73fbf4259.jpg

Tra le pagine del” la tigre e l’acrobata “ appaiono le illustrazioni della Tamaro, come nel celeberrimo Piccolo Principe di Saint Exuperi (che amo à la foliè!!!)

 

Al prossimo post

Daniela

Immagini pinterest e dal web

Annunci

15 thoughts on “un racconto per Natale

  1. bellissimo, daniela… anche a me piacciomno queste storie: per questo ho letto, come te, Il Piccolo Principe”, e “Storia della gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”, e qualcun altro che non ricordo; e sono d’accordo con te: è bellissimo come storie così brevi racchiudano in loro stesse un insegnamento profondo… grazie per essere così, daniela! ❤

    Liked by 1 persona

      1. Ho adorato due libri questa settimana, ovvero:
        Montedidio – De Luca

        Il pane di ieri – di Enzo Bianchi

        Non sono brava come Daniela a recensire, tuttavia posso narrare dei profumi che questi due libri emanano, sono profumi che entrano nelle nari del lettore.
        Ci sono dei libri che fondano la loro bellezza su una storia, altri come questo che la fondono su emanazione di un vissuto, raccontato con un sottofondo ovattato.
        Definisco una forma di scrivere che vuole essere paragonata all’impressionismo, pennellate di parole.

        Mi piace

    1. bello sì xmas carol, molto significativo e attualissimo:) che bello che hai delle nipotine a cui regalare libri e favole ti invidio ^_^..avevo preso come regalo ad una bimba che seguivo con il volontariato nei centri di aggregazione (facevamo compiti e merenda insieme a tanti bimbi di diverse età) un libro per ragazzi che amo: le piccole donne, poi non ho più avuto modo di consegnarglielo e mi è rimasto ancora in casa:(((

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...