cook · my home & me

il mio nettare di pera

20160826_160140
parte delle mie provviste:)

Ho messo a frutto il lungo tempo a casa durante questa mia estate per dedicarmi a riempire la dispensa per l’inverno. Sarà che sposo la filosofia del vivi e mangia più green (condita con un po’ di sana sindrome da “desperate housewife”!) fatto sta che  mi sono cimentata in marmellate di pesca, di albicocca, quest’anno per la prima volta ho sperimentato anche la passata di pomodoro (raccoglievo i pomodori direttamente nell’orto di prima mattina , poi ne avevo per quasi tutto il giorno tra  vasetti, polpa di pomodoro e un profumo di basilico inebriante!)

20160826_160458

ma la novità assoluta è stata provare a fare il nettare di pera! I figli come me nati nei mitici anni 80’ sapranno bene che a merenda se la mamma ci permetteva il succo di frutta la scelta ricadeva solamente in tre opzioni: albicocca , pesca e pera (erano ben  lontani gli ACE, le abbinate esotiche : lime-ananas o papaia-mango come lo erano i succhi rossi e viola!). La pera è sempre stato il mio preferito, forse perché è il più dolce..mamma mia quanti ne ho bevuti!!!

Abitando in campagna in  estate (la stagione più generosa di infiniti frutti)  ogni giorno c’è da sbizzarrirsi a seguire lo splendore  prima delle fragole poi delle ciliegie,delle albicocche e pesche, delle prugne,  dei fichi e veniamo quindi alla pere.

20160826_160650

Coglierle quando raggiungono la perfetta maturazione, quando sono dolcissime e hanno la pelle morbida e sottile e il colore che dal verde vira al giallo ecco è il loro momento trionfale per impiegarle in torte da forno che profumano la casa , marmellate, centrifughe fresche (da quando ho preso l’estrattore la mia colazione è diventata soltanto un paio di centrifughe a base di carote ananas, pere o mele  e facoltativo:arance! Che delizia!!!) e voilà: anche nettari  da mettere via e gustare  durante l’inverno, da brava formichina !

20160826_160618

Ho usato le pere williams che ora vivono il loro periodo migliore, La ricetta l’ho reperita su internet attingendo da diversi blog che più o meno si rifacevano a quella di Giallo Zafferano .

Ingredienti
1kg di pere
300g di zucchero
1lt di acqua
succo di 1 limone

Preparazione: Sbucciamo le pere e tagliamole a dadini eliminando il torsolo, in una pentola versiamo l’acqua e aggiungiamo lo zucchero, accendiamo il fuoco e mescoliamo. Quando lo zucchero è completamente sciolto e l’acqua è tornata trasparente, versiamo anche le pere, lasciamo bollire per 5 minuti mescolando ogni tanto, spegniamo il fuoco e frulliamo col mixer direttamente in pentola, fino ad ottenere un composto liscio e cremoso. Aggiungiamo  il limone spremuto , mescoliamo e il nostro succo è pronto! Versiamo il succo ancora bollente nelle bottiglie di vetro, chiudiamo bene e mettiamo a testa in giù fino a che non si raffreddano completamente. Ora, in una pentola capiente, facciamo bollire a bagnomaria per 30 minuti, il nostro succo di pera è pronto e si conserva in dispensa per tutta la stagione fredda!

20160826_16171520160826_161244

A mio avviso lo zucchero impiegato è un po’ troppo poiché le pere sono già dolcissime ma ho voluto seguire alla lettera la ricetta per paura di fare danni! Ne ho tenuto da parte un po’ per gustarlo subito io e Chicco prima di cena: il sapore è quello della ricreazione a scuola  durante la  mia infanzia! Con la differenza che è sano, privo di additivi e conservanti e in più ha un  ingrediente speciale come  tutte le preparazioni home-made: l’amore ! Perché qualcuno ha detto che  “cucinare per la nostra famiglia è un atto d’amore “…♥

Io sono perfettamente d’accordo e voi?

buon we. ^_^ 2b83a44a866cd89f6f2d9b4101c1a30a.jpg

Daniela

 

 

 

 

 

Foto mie, illustrazione h. stillufsen

Annunci

51 thoughts on “il mio nettare di pera

  1. Io : “mamma chiediamo all’omino da cui compriamo la frutta e verdura se ha anche quest’anno le pesche per la marmellata?”
    Mamma : “si dai, lo chiamo e me ne faccio portare UN PO'”
    ….2 giorni ininterrotti di marmellata di pesche, barattoli ovunque!
    Ma vogliamo mettere la soddisfazione di fare le cose con le nostre manine e sapere ogni singola cosa che mangiamo da dove viene e come è fatta??
    Io che sono una persona orribile dall’organizzazione assassina volevo plastificare tutte le etichette da legare con un cordoncino (in tinta coi tappi…) ma dopo l’occhiata tremenda di mia madre ho capito che non avrei plastificato proprio un tubo di niente… 😦

    Liked by 3 people

    1. tranquilla…mal comune mezzo gaudio? io ho il papà così:”si dai!ti preparo una borsa di … saranno uno,due, … tre chili non di più…….” 🙂 e siamo in due sul fatto de “in tinta con…” ! ciao da un’altra “persona orribile” . rido.

      Liked by 3 people

  2. Ma che meraviglua sei stata bravissima! Le conferture e le marmellate sono un dolce ricordo dell’infanzia. Io non le ho mai fatte mi é sempre sembrato troppo difficile e io poi sono impaziente e qui ci vuole tempo e pazienza! Ottimo lavoro e dolcissima ricetta! Le pere mi piacciono tanto! 🙂

    Liked by 2 people

  3. Daniela!!!!! Quanto ti invidio! 💟 per le marmellate fatte in casa, i succhi bio! Mi immagino le tue colazioni! Io da anni vorrei fare le marmellate, ma per quelle davvero non trovo il tempo! Anch’ io ho comperato un estrattore e tutte le mattine mela, carota zenzero e un goccio d’ olio ai semi di lino!!! Siamo troppo simili! adoro😘😘😘

    Liked by 2 people

    1. dai che meraviglia anche i semi di lino usi!!! brava lori io ho paura che il sapore sia malefico, dici che posso tentare invece? magari mescolati alla frutta nemmeno si sentono..
      per lo zenzero devo riprendere a comprarlo, sono mesi che non lo uso ma fa benissimo e nelle centrifughe ci sta da dio..
      bacio cara

      Liked by 1 persona

      1. olio di semi! Di lino un goccio, ma puoi mettere anche olio d’ oliva! Quello che adoro di te e’ che sei una ragazza giovane ( io sono moltoooooo più grande di te😔) ma coltivi interessi semplici e ” di una volta”, oltre pero’ alla modernità’, alla cultura approfondendo tutti gli argomenti che tratti nei tuoi post! 👍🏻🌺👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻👏🏻💝

        Liked by 3 people

        1. lori non ci sono poi tanti anni di differenza tra me e te ! cmq tutti me lo dicono che sono una ragazza di un tempo e che sarei stata perfetta dentro un romanzo di jane austen:)poi mi piace essere al passo con le ultimissime tendenze e trend che più mi incuriosiscono tanto da condividerli con voi nel blog:)
          sei un tesoro, sempre attenta e piena di premure…magari aver un amica come te da poter vedere fisicamente e parlarci ogni giorno:( …

          Liked by 1 persona

  4. Che bei ricordi, le merende d’estate con succo di frutta alla pera e croissant sulla spiaggia, dopo il bagno, mentre ci si asciugava e si ascoltava il rumore delle onde… il tuo articolo mi ha fatto tornare indietro nel tempo! Che brava cuoca sei 🙂

    Liked by 2 people

  5. Hai ragione anche io bevevo solo succo di frutta alla pera per me non esistevano i pochi altri! Bellissimo poter fare le conserve, le marmellate…anche io le ho fatte in casa con i frutti colti dal giardino ma lo ammetto le ho comprate dalla vicina in vacanza di meglio in città non si può trovare, purtroppo

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...