my home & me

le coquelicot

“La  natura  sa regalarmi emozioni primordiali, che allentano le tensioni della vita quotidiana, respirare l’aria cristallina del mattino, accarezzare un fiore e ascoltare le vibrazioni di un ruscello, questo, per oggi, mi basta.”
Stephen Littleword

383f7ac4b9a06bbb7165b13c4c48063a

Tra i fiori di campo che preferisco ci sono i papaveri. Fanno primavera ma fanno anche estate , poiché si fanno vivi quando il sole ormai maturo comincia già a scottarci la pelle. Vedere il loro colore vivace  accendere di rosso sterminati campi verdi, durante le mie passeggiate  o corse del sabato mattino , mi rasserena. Tanto da fermarmi e immortalarli in uno scatto.

20160430_12054120160507_120430

Inevitabilmente li associo a Monet , alla sua più celebre opera dove una madre passeggia con il figlio piccolo  in un campo invaso da papaveri. Qui il pittore impressionista trova davvero il soggetto perfetto a cui applicare la tecnica delle pennellatine di colore…

onet.jpg
monet
monet campo di papaveri nei pressi di giverny
campo di papaveri nei pressi di giverny …sempre di monet

Anche Van Gogh affascinato dall’esplosione di rosso (amante dei colori della natura e dei fiori in generale)  lo riprodusse nella tela.

E con un tuffo nel passato, fino alla mia infanzia, trovo la delicatezza acquerellata di Holly Hobbie …dolcissimo il disegno dove una bimba sembra felice nel suo campo di papaveri.

holly hobbie.jpg
holly hobbie

La moda , anche quella di quest’anno,ripropone il papavero nelle gonne ampie o negli abiti stampati.

Sinceramente ero ben  lontana dall’attribuire al papavero rosso  una connotazione così triste e commovente che la storia invece ci insegna. Il papavero infatti è il simbolo delle vittime di guerra.

…”Dormi sepolto in un campo di grano | non è la rosa non è il tulipano | che ti fan veglia dall’ombra dei fossi | ma sono mille papaveri rossi.” F. De Andrè

download (1).jpg

Negli Stati Uniti nacquero le prime spille a forma di papavero per la raccolta di fondi destinati agli orfani di guerra. L’idea fu ripresa in Francia da madame E. Guérin che iniziò a vendere papaveri artificiali fatti a mano per raccogliere offerte per i bambini poveri .

guerin.jpg
madame guerin

Nel 1921 l’ex comandante in capo dell’esercito inglese, Earl Haig, rimase così impressionato dall’attività di madame Guérin che decise di appoggiare entusiasticamente l’utilizzo delle medesime spille per una campagna della Royal Legion inglese allo scopo di racimolare fondi per i veterani poveri e invalidi.
Da allora i “red poppies“, i papaveri rossi, sono per tutta la cultura anglosassone indissolubilmente associati al Remembrance Day, come simbolo unificante del ricordo dei caduti in battaglia.

l’11 novembre è la data della commemorazione  in Inghilterra che si tiene a WHITEHALL  nel centro di Londra  dove la regina Elisabetta , la famiglia reale,  il Primo Ministro  e rappresentanti militari si incontrano coi veterani per porre ghirlande di papaveri al monumento sepolcrale delle vittime di guerra. Tutti sfoggiano la famosa spilla a forma di papavero.

Un’altra curiosità è il fatto che Gengis Khan imperatore mongolo portasse con sé nelle guerre dei semi di papavero che usava distribuire sui campi di battaglia per onorare i caduti sia amici che avversari.

gengis khan

nel linguaggio dei fiori il papavero vuol dire tante cose… va spesso associato alla semplicità ed  è da regalare a qualcuno in crisi d’amore: un bell’incitamento a reagire!

*****************************

eppure io continuerò ad associare il papavero alla vita, al colore della gioia e della natura che comincia a spogliarsi di primavera per vestirsi d’estate…

images.jpg

al prossimo post

Daniela

Annunci

21 thoughts on “le coquelicot

  1. Mi leggi nel pensiero! 👏🏻👏🏻Proprio oggi sono andata a caccia di papaveri per seccarne i petali e farne successivamente un oleolito. Sono tra i miei fiori di campo preferiti in assoluto, perché li associo al fieno e alla campagna delle mie zone. ❤️😃

    Liked by 1 persona

  2. Ciao Daniela, avevo intravisto stamane, ora mi fermo e mi gusto il post fino in fondo; come immaginerai amo molto anch’io i papaveri, d’altronde, ricorderai la crostatina di giorni fa 😉 da bambina mi ostinavo a raccoglierli per metterli nel vaso ma non c’era nulla da fare, lontani dai campi i papaveri diventano tristi e si afflosciano. Splendidi Monet e Van Gogh ❤

    Liked by 1 persona

  3. I papaveri sono tra i miei fiori preferiti… e tu hai scritto un bellissimo post!
    Ero in treno, due giorni fa, tra Genova e Milano, e guardavo i papaveri che coloravano la terra proprio ai bordi della ferrovia… incredibile… la natura cerca di regalarci qualcosa di bello anche se l’uomo costruisce ovunque (e troppo) ❤

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...