decor · good vision

Halliwell Manor

casetta.jpg

Ci sono  delle serie televisive che ci hanno tenuto compagnia nei pomeriggi della nostra adolescenza, dopo i compiti, tra una merenda e un’equazione matematica. Quelle con i personaggi femminili a cui  avremmo voluto   un po’ assomigliare; a cui invidiavamo oltre al fisico da modelle magari  la professione (giornaliste, photo reporter..) o  l’armadio (pieno zeppo di scarpe!) o semplicemente la casa dove vivono…

1c231719c7e5a9ea03959f3a80a0324d.jpg

Una fra tutte per me era  il famoso serial fantasy americano “Streghe” di Aaron Spelling, giusto quello di Beverly Hills 90210 e Melrose Place giusto per capirci!!! (trasmettono per l’ennesima volta su rai 4 le repliche proprio in questi giorni)  che racconta le vicende delle sorelle Halliwell, tre belle ragazze americane dotate di poteri paranormali. Nelle prime serie le protagoniste sono Prue (Shannen Doherty), Phoebe (Alyssa Milano) e Piper (Ally Mary Combs)

a2cd1ce643ec104926d48cb50cb3b4fd
  prime serie  
9b7b41b1f8d6612560ef6de3475e32a3
ultime serie

mentre  successivamente Prue muore e prende il suo post un’altra sorella: Paige (Rose Mc Gowan). Al centro di tutte le avventure c’è sempre la casa, quell’ elegante edificio in stile vittoriano, color cremisi,  spesso invasa da demoni e stregoni che cercano di distruggerne ogni volta qualche mobile o specchio.

download (3)

Contrariamente a quello che si potrebbe credere, la casa del telefilm non è una semplice scena realizzata soltanto per le necessità della serie TV, ma si tratta di una casa vera e propria, un vecchio maniero costruito nel 1960 per girare il film “Psycho” di Alfred Hitchocok.

norman bates
casa di norman bates in psycho

Negli anni settanta fu venduto a uno studio di Hollywood che nell’occasione ristrutturò l’edificio, ma alla fine non lo utilizzò mai. Negli anni novanta la casa cambiò di nuovo proprietario e fu trasportata vicino a S. Francisco dove si trova ancor’oggi. Per esigenze della serie, gli scenografi hanno assegnato un indirizzo alla casa delle Halliwell: 1329 Prescott Street. Ma questo non è l’indirizzo reale (1329 Carroll Avenue) e i produttori affermano che nella casa, che è una casa vera, abitano delle persone che non devono essere disturbate. Per questo motivo, mentre le scene esterne vengono girate in Carroll Avenue al n° 1329, le scene degli interni vengono filmate in uno studio di Los Angeles dove i tecnici hanno riprodotto perfettamente alcune stanze dando l’impressione di trovarsi davvero all’interno della casa.

analizziamone i dettagli:

ingresso1.jpg

l’ingresso, stile old England, dal parquet lucido e scuro, dove riecheggia in ogni puntata il suono ambiguo del campanello, e da dietro la porta a vetro sempre si affacciano facce .

4d91a3a5c9cd60a5ed2a3c869c0cefd5kiytchen

la cucina: per me la stanza più accogliente. Dal colore  giallo paglierino , l’ampio top dove sperimentare pozioni magiche o succulenti ricette, adoro la boiserie alle pareti, la piattaia e la credenza in perfetto stile provenzale.

media294272salotto

per arrivare al soggiorno: dal morbidissimo sofa color crema sopra un tappeto di aubusson  e le pareti color salmone a far da contrasto alle modanature del legno scuro

caminettotappezzeria

stupenda la tappezzeria color pesca a motivo  kiels sui muri della sala da pranzo, in pendant con i copri sedia. Al centro della stanza il lungo tavolo rustico e il caminetto imponente…molto british

2wm3o0o6495a4c699d2cd1c72dd87ee1f5fb9df

il giardino d’inverno con le vetrate luminose e ariose, le poltrone  bianche in vimini dallo schienale a ventaglio e tanti fiori e un tavolino centrale con sedie in ferro battuto

a1a98dbefeb034cd82236ecca34c7b87camera

una delle bedroom : con il letto alto, il mobile classico per la toeletta e una profusione di tappeti

8b507f407fd151ff92aa6fcd7f98d613bagno

il bagno: femminile con le pareti cipria , il lavandino ovale e il top di marmo rosa  contenuto in un mobile classico dipinto di bianco. E l’immancabile vasca free standing con la tenda di tela

soffitta  libro

per concludere con la soffitta infestata sempre di ragnatele  col suo magico libro delle ombre …non mancano vecchi bauli, una bergere color porpora , un cavallino a dondolo e le vetrate colorate

♣ ♣ ♣ ♣

Al prossimo post

Daniela

 

 

 

Annunci

27 thoughts on “Halliwell Manor

  1. Quando andai a San Francisco, due anni fa mi recai alla ricerca della casa. All’indirizzo trovato su internet, viaggiava a più di un’ora di tram e mi ritrovai in una specie di zona industriale abbandonata e malsana. Non capivo. Poi, scoprii che in realtà la casa esisteva, ma si trovava a Los Angeles. Una grande delusioni, ma almeno, nel percorso, sono stato felice di scoprire che Sunnydale (la città di Buffy) esiste veramente.

    Liked by 1 persona

  2. Ciao Daniela, come vedi sono passata subito a trovarti, e ne sono felicissima! Amavo anch’io moltissimo la serie “Streghe” e ti ringrazio molto del Tour nella loro casa, un tuffo nel mondo della magia! Un abbraccio
    Sy di inartesy.blogspot.it

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...