good vision

il club di Jane Austen

LOCANDINA.jpg

Bentornate,

m’è capitato durante una mia notte insonne, facendo zapping alla tele, di vedere una replica del film IL CLUB DI JANE AUSTEN, basato sul romanzo omonimo di Fowler  uscito nel 2008 in Italia.

Essendo io una lettrice accanita dei romanzi della Austen (il mio preferito è senz’altro PERSUASIONE)

persuasione.jpg

mi ha incuriosito, e ho deciso di vederlo fino alla fine, avendone sentito già parlare molto bene da Anna (anche lei fan di J.A usten).

Trama= Bernadette, Prudie, Allegra, Sylvia e Jocelyn sono cinque donne che decidono di fondare un club letterario in cui discuteranno l’opera della scrittrice JANE AUSTEN. I veri motivi della fondazione sono però altri: il club ha infatti il principale scopo di consolare Sylvia, che è stata abbandonata dal marito dopo vent’anni di matrimonio, e Prudie, che invece si è ritrovata a dover rinunciare al viaggio a Parigi che sognava da tanto tempo. I libri della Austen però sono sei, e le cinque donne hanno bisogno di un altro membro: Jocelyn allora decide di invitare Grigg, uno strano ragazzo con la passione per la letteratura di fantascienza che non ha mai letto la Austen. Jocelyn inoltre spera che Grigg sia una distrazione per Sylvia. Il club è così assortito: sei individui che hanno poco o niente in comune. Bernadette (alias Kathy Baker), donna matura, piena di vita e con diversi matrimoni alle spalle; Prudie, giovane insegnante di francese  sposata ad un marito che non la capisce (una insolita Emily Blunt meravigliosa anche con il caschetto nero) ; Allegra, la giovane figlia di Sylvia  lesbica  dichiarata e amante dell’estremo; Sylvia (Amy Brenneman quella del giudice Amy e di Private Practice) , che continua ad amare il marito e che ora ha un profondo bisogno di compagnia; Jocelyn, che invece adora vivere da sola ed è diffidente nei confronti degli estranei; e Grigg, che ha vissuto con tre sorelle più grandi e ha accettato di entrare nel club solo per stare più a contatto con Jocelyn. Ogni mese i componenti si riuniscono a casa di un membro per discutere uno dei libri. Lentamente, l’intreccio delle loro vicende sentimentali si espande e cominciano a rendersi conto di stare vivendo una trasposizione delle novelle della Austen ai giorni nostri. Alla fine il marito di Sylvia tornerà, Grigg e Jocelyn usciranno insieme, Allegra troverà una compagna, il marito di Prudie si appassionerà alle storie d’amore e Bernadette si sposerà per l’ennesima volta con un gentiluomo costaricano.

ecco alcune scene del film:

In tutta onestà ne sono rimasta un po’ delusa. Mi aspettavo qualcosa di meglio, non so forse più riferimenti  e parallelismi con i personaggi della Austen. E’ sicuramente un film mediamente apprezzabile dalle persone che hanno letto i libri dell’autrice, ma è altrettanto godibile anche dal pubblico femminile che, magari, ha letto solo quei due o tre libri più conosciuti della Austen. Peccato solo per la prevedibilità degli eventi e dei personaggi, stereotipati in modo abbastanza paradossale, … Il film si apre apre con delle sequenze degne di una soap opera fine anni ’80 e continua sullo stesso tono, mostrando personaggi belli e benestanti, immagini laccate e un mondo fittizio dal sapore televisivo. Intreccio  è banale ma ben scritto,  in complesso film mediocre  tutto sommato, rilassante per due ore di svago.

VOTO: 7!

Baci al prossimo post

Annunci

5 thoughts on “il club di Jane Austen

  1. Ciao! Finalmente son riuscita a scriverti per ringraziarti dei bei pensieri…in effetti abbiamo molto in comune, compreso l’amore per Jane Austen. Ho letto tutti i suoi romanzi e Persuasione mi è piaciuto tantissimo…anche se io rimango sempre innamorata di Mr. Darcy!
    Baci e a presto.
    ps complimenti per il blog

    Liked by 1 persona

  2. Il film è abbastanza carino ma non entra nello spirito di Jane Austen ed è troppo patinato. Il mio romanzo preferito di Jane Austen è Emma anche se mi piacciono tutti tantissimo ma Knightley secondo me è il massimo forse perché più attempato degli altri personaggi maschili, un uomo, non un ragazzo come Frank Churchill o anche Mr Darcy (giovane perché non ha mai sofferto) ma mi piace moltissimo.
    Però forse la coppia Emma Knigjtley è più tradizionale di Lizzy e Darcy ma non è detto, Emma è diventata adulta alla fine del romanzo e quindi possono essere paritari anche loro.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...