beauty & outfit

parfum de femme ♠

profumo.png

“ vado a dormire solo con due gocce di chanel nr. 5” 

Fu così che Marilyn rispose ad un giornalista durante un’intervista…

Chanel N°5: È il profumo più venduto al mondo sin dalla sua data di creazione, il 1921! All’epoca, Gabrielle Chanel chiese a un famoso ”naso”, Ernest Beaux, di creare per lei una fragranza che potesse incarnare l’eleganza eterna. Beaux le sottopose una decina di campioni e lei scelse il n°5: da qui il nome del profumo, che sarebbe poi stato lanciato il quinto giorno del quinto mese dell’anno! Flacone dalla linea minimalista simbolo del rigore dello stile Chanel, odore intramontabile… ecco com’è nato il mitico profumo, quello amato dalle star.

chanel nr. 5

Note di cuore: gelsomino di Grasse, rosa di maggio, ylang-ylang delle Comore
Note di fondo: vaniglia, sandalo, vetiver Bourbon, ambra, iris

Sui profumi si apre un mondo smisuratamente fantastico che il blog intero non basterebbe da solo a contemplarlo, perciò oggi mi limiterò a parlare dei profumi che amo da sempre e che uso in questo periodo.

Fedelissima alla casa profumiera Lancome, per anni ho usato Hypnose, non riuscendo a gradire nessun’altra fragranza. Tant’è che pure mia sorella m’ha copiata!

E’  una fragranza elegante e sofisticata. Misteriosa e affascinante, seduce e si lascia sedurre dalle emozioni che provoca.  Per Una donna che è allo stesso tempo strega e dea.

Il flacone è di un seducente blu ametista, una scultura di vetro, ispirata al flacone di Magie degli anni ‘50, è la raffigurazione del kimono di una geisha che danza sensuale e misteriosa.
Un profumo orientale legnoso solare :
Fiore della Passione : una nota floreale-fruttata potente e riconoscibile.
Absolu di Vaniglia : nel cuore di un profumo per un effetto orientale ricco e avvolgente.
Legno di Vétiver : una nota profonda et intima.

lamcome

Non disdegno neppure Narciso Rodriguez, però non l’ ho mai preso per paura di stancarmi. Ne usavo il campioncino lasciato dalla profumeria, nelle cene intime negli anni passati, poiché lo considero un mood altamente sensuale..Per me è  un’essenza troppo intensa per il mio gusto olfattivo, reinterpreta i codici della seduzione, osando con la nota del vetiver, la più elegante nella famiglia delle note legnose e tradizionalmente legata alla profumeria maschile.

rodriguez

I francesi per me hanno una marcia in più anche nel creare profumi, lo ammetto ho subito il fascino ammiccante di La petite Robe Noire di Guerlain,  una eau fraîche, infinitamente avvolgente. Una creazione profumata arricchita dal pistacchio e il mandarino, delicata come la rosa e i petali di fresia e il flacone con spalle ben tornite, è unico davvero.

robe noir

Ma l’ultimo scelta, che tuttora utilizzo, è MANIFESTO di YSL. Il nome richiama il magazine ufficiale della maison YSL e le note profumate sono legnose orientali, con gelsomino, mughetto, corolle bianche, ribes nero, fava tonka, vaniglia, sandalo e cedro. Il volto di “Manifesto” , JESSICA CHASTAIN , immortalata con le mani dipinte di viola, in forte contrasto con la pelle diafana dell’attrice.Mi piace perché non è eccessivamente intenso come fragranza quindi lo posso usare sia nella stagione calda che in inverno, poiché ha note avvolgenti come la vaniglia e legnose come il sandalo.

manifesto

Nel periodo estivo mi piace alternare diciamo l’eau de parfum  a delle acque profumate prive di alcool. Decisamente più economiche rispetto al profumo francese, sono adatte al caldo torrido dell’estate poiché lasciano una scia fresca e frizzante. Mi è piaciuto tantissimo una eau de toilette di Bottega Verde, Giardini toscani – Sentiero dei fiori. Dalle note agrumate del mediterraneo ad un cuore di gelsomino e peonia sublimate da calde melodie di muschio e patchouli.

bv.jpg

Per me la scelta del profumo è importante. Parla di noi, della nostra personalità come un abito che indossiamo. Ci fa riconoscere e ricordare dagli altri,lasciando sensazioni indimenticabili.

Ogni profumo è costituito da vere e proprie sinfonie. È concepito secondo una piramide olfattiva divisa in tre parti: le note di testa (si sentono subito dopo aver spruzzato il profumo, e sono fresche, leggere ed effimere); le note di cuore (più voluttuose, appaiono nel giro di qualche minuto) e per finire le note di fondo (consistenti e profonde, fanno durare il profumo nel tempo). È solo dopo un’ora, quando sono apparsi i tre tipi di note, che si può sentire il vero odore di un profumo.

Lo sapete perché nelle profumerie spesso si trova un vaso di vetro con dentro chicchi neri di caffè? Perché serve a ” pulire” il naso, nel passare da un profumo all’altro 🙂

Ecco alcune massime  sul profumo di una donna per me icona e mito, Coco Chanel :

coco.jpg

Una donna senza profumo è una donna senza avvenire.

Il profumo è l’accessorio di moda basilare, indimenticabile, non visto, quello che preannuncia il tuo arrivo e prolunga la tua partenza.

Una donna dovrebbe indossare il proprio profumo ovunque le piacerebbe essere baciata.

E voi ? che profumo usate? Ottima occasione quelle della festività natalizie che s’avvicinano per regalare (se la destinataria è una persona i cui gusti personali li conoscete molto bene!) o regalarvi un profumo nuovo, se avete voglia di cambiare qualcosa di voi oppure semplicemente perchè vi va di alternarlo alla fragranza solita…

A presto

Daniela

Annunci

One thought on “parfum de femme ♠

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...